Il Comitato salute aretino esce allo scoperto: obbiettivo migliorare il San Donato

 Giovedì 22 novembre a partire dalle ore 21 presso il più antico bar di Arezzo, Dei Costanti, si terrà il primo incontro pubblico del Comitato Salute Aretino nato dalla volontà di numerosi cittadini di tutelare il nostro diritto alla salute e alle cure, nonché promosso dal Comitato Salute Casentinese.Durante questo incontro gli organizzatori intendono toccare diversi argomenti primo tra tutti lo stato in cui versa l’Ospedale San Donato di Arezzo che, in seguito ai vari accorpamenti decisi dalla politica regionale nonché attuati dal Direttore generale Enrico Desideri, si ritrova oggi al collasso, in ogni suo reparto possiamo constatare una carenza di personale preoccupante dato soprattutto l’aumento degli accessi derivanti dalle vallate limitrofe come Casentino e Valtiberina. “Pensiamo inoltre che il diritto alla salute per tutti, tutelato dalla Costituzione italiana, vada garantito con la prevenzione delle malattie, il rafforzamento dei servizi territoriali e l’integrazione socio-sanitaria, la lotta alla corruzione e agli sprechi reali, sollecitando le autorità competenti affinché facciano luce su quanto si sta verificando, aggiornando quanto più possibile noi cittadini, gli unici a oggi a dover spesso rinunciare al proprio diritto alle cure e alla salute”, hanno commentato gli organizzatori. Nell’assemblea di presentazione di giovedì saranno indicati i metodi di azione e i primi temi che il nuovo soggetto apartitico andrà a trattare.

Condividi l’articolo