Fanfani non farà ricorso alla Cassazione

Non presenterà ricorso in Cassazione Luca Fanfani, legale di Padre Gratien, il frate in carcere con l’accusa di omicidio volontario e sorppressione di cadavere nell’ambito delle indagini sulla sparizione di Guerrina Piscaglia da Ca Raffaello nell’aretino un anno fa. L’avvocato ha annunciato oggi che non chiederà alla Cassazione di rivedere la decisione del Riesame di Firenze che qualche settimana fa respinse il suo ricorso lasciando il religioso in carcere dove si trova tutt’ora. Intanto le indagini vanno avanti, la procura di Arezzo sta valutando il peso di alcune dichiarazioni rilasciate in aula durante l’incidente probatorio davanti al Gip Ponticelli della giovane amica romena di Padre Gratien, Cristina, che aveva parlato di un sequestro di persona che Gratiene avrebbe messo in tato nei confronti di una prostitura ungherese che al momento sembrerebbe irrintracciabile.

Condividi l’articolo

Vedi anche: