La Terranuovese Colmic pesca per uno storico titolo italiano

La pesca aretina va a caccia di uno storico titolo italiano con la Nsps Terranuovese Colmic. La società valdarnese, affiliata all’Arci Pesca Fisa di Arezzo, sarà infatti impegnata sul canale modenese del Cavo Lama per disputare l’ultima tappa del Campionato Italiano a Box, in programma sabato 12 e domenica 13 settembre. Nelle quattro prove precedenti, la Terranuovese si è dimostrata perfetta e si è piazzata a punteggio pieno in cima alla classifica del torneo, ottenendo un vantaggio rassicurante su tutte le ventiquattro inseguitrici (le più vicine sono infatti la fiorentina Apo a sei punti di distanza e la torinese Elfi a otto). I valdarnesi, alla loro seconda partecipazione al campionato italiano dopo la vittoria del titolo toscano del 2013, hanno finora sorpreso tutti e sono riusciti a mettersi alle spalle realtà storiche e ben più titolate. Il tricolore, dunque, è un traguardo quanto mai alla portata della Terranuovese che si presenterà all’importante finale con Luciano Montefalchi, Saverio Casini, Alessandro Degl’Innocenti e Luca Bugialli, la stessa squadra che si è imposta nelle gare precedenti. «Tutta l’Arci Pesca Fisa di Arezzo si stringe intorno ai propri rappresentanti – commenta il presidente provinciale Alfredo Rondoni, – che inseguono un risultato prestigioso e mai raggiunto in precedenza da una società del nostro territorio. L’amicizia e la passione che lega i nostri pesca-sportivi ha rappresentato finora un’arma vincente che ha permesso alla Nsps Terranuovese Colmic di dar lustro in tutta Italia alla pesca aretina». Un dato incoraggiante è rappresentato dalle ultime gare disputate, con i valdarnesi che hanno dimostrato la loro preparazione e la loro forma centrando numerose vittorie. L’ultima è arrivata nel campionato toscano a box ospitato lo scorso luglio nel campo di gara casalingo di Laterina, con gli uomini della Terranuovese che hanno trionfato nel loro settore e si sono portati al secondo posto della classifica. L’obiettivo, dunque, è di confermarsi anche nella gara più importante e di vivere così un’esaltante finale di stagione.

Condividi l’articolo