Arezzo Karate al Gran Prix Croatia

Il nuovo anno dell’Arezzo Karate si apre con una doppia trasferta internazionale in Croazia e in Francia. Due dei migliori atleti della società aretina avranno infatti l’occasione di mettersi alla prova su palcoscenici di assoluto prestigio in cui combatteranno contro alcuni dei coetanei più forti dell’intero continente. Il primo a scendere sul tatami sarà Simone Benincasa che sabato 16 e domenica 17 gennaio parteciperà al 25° Grand Prix Croatia di Samobor: classe 1997, l’atleta proverà a tenere alti i colori dell’Arezzo Karate nei -67 kg Under21. L’aretino partirà alla volta della Croazia con la rappresentativa toscana, di cui ha meritato la convocazione dopo una serie di allenamenti e di raduni in cui si è confrontato con i migliori della regione. Questo open internazionale rappresenterà per lo staff tecnico della Toscana, guidato dal maestro dell’Arezzo Karate Enrico Pelo, una tappa fondamentale per valutare la condizione dei singoli atleti in vista dell’appuntamento più importante della stagione, cioè il Campionato Italiano a Rappresentative Regionali in programma a fine gennaio ad Ostia. A quest’ultima gara potrebbe partecipare anche Ilaria Badalotti che inaugurerà la propria stagione nel weekend dal 22 e 24 gennaio combattendo all’Open de Paris, la prima tappa del più importante circuito internazionale della Premier League. L’atleta aretina, nata nel 1996, sfiderà la crema del karate mondiale con l’obiettivo di trovare la perfetta condizione per disputare un’annata in cui riuscire a tornare ai vertici del panorama nazionale. «Tutti questi impegni – spiega Alessandro Balestrini, direttore tecnico dell’Arezzo Karate, – permetteranno di maturare quelle esperienze internazionali che saranno poi preziose in occasione dei Campionati Italiani che, essendo il 2016 l’anno delle Olimpiadi, saranno anticipati tutti già nella prima parte della stagione». Gli atleti che combatteranno in Croazia e in Francia rappresentano la punta di diamante di una società che, attiva presso la palestra cittadina della Royal Gym, sta osservando un’importante crescita di tante giovani promesse del vivaio. Tra i più piccoli stanno infatti emergendo alcune individualità di talento e, tra questi, vi sono anche tanti ragazzi degli Esordienti che in questa stagione si preparano a vivere il loro debutto nel settore agonistico. «L’obiettivo è di far crescere i nostri giovani – aggiunge Balestrini, – con la speranza che possano mantenere viva anche nei prossimi anni una tradizione di successi che da sempre caratterizza la storia dell’Arezzo Karate».

Condividi l’articolo