Piccolo ordigno risalente alla Seconda Guerra ritrovato a Sargiano

Un ordigno di piccole dimensioni, risalente probabilmente alla seconda guerra mondiale, è stato ritrovato dalla polizia municipale che ha provveduto a circoscrivere la zona. La bomba era stata notata da un passante nella zona di Sargiano, in un bosco frequentato da cercatori di funghi e non molto distante da abitazioni. A portare alla luce l’ordigno forse i cinghiali che in quella zona sono molto presenti. Secondo una prima ipotesi si trarrerebbe di una granata illuminante britannica. L’area interessata è stata circoscritta, gli artificieri avvertiti. Spetterà loro il compito di verificare se è ancora attiva e in caso affermativo farla birllare in luogo sicuro. L’area dove è stato rinvenuto il piccolo ordigno fu interessta, poche ore prima della liberazione di Arezzo, da una battaglia per sbarrare la strada agli Alleati. Sulla collina di Saegiano, secondo fonti storiche, erano asseragliati i tedeschi. L’oggetto bellico potrebbe essere connesso con questo episodio. 

Condividi l’articolo