Acqua di Montedoglio in Valdichiana

Nuove Acque, il gestore del servizio idrico di Arezzo e di parte della provincia di Siena, anticipa l’approvvigionamento idrico da Montedoglio per alcuni degli acquedotti che servono la Valdichiana Senese. Si tratta di un intervento già previsto nel piano degli investimenti.

La decisione, condivisa con le amministrazioni comunali coinvolte, è stata presa dal gestore nell’ambito di un tavolo tecnico attivato per monitorare la situazione del servizio e gestire l’emergenza idrica su tutto il territorio gestito. Sono state così definite le misure necessarie per garantire la continuità del servizio nella parte finale di una stagione estiva condizionata dalla forte scarsità di precipitazioni.

La risorsa idrica, proveniente dall’invaso tiberino, sarà trattata in tre impianti mobili di ultrafiltrazione che integreranno i processi di potabilizzazione dell’impianto “La Macchia” a Montepulciano Stazione, triplicandone la capacità. Gli impianti serviranno l’acquedotto e i “fontanelli” di alcune frazioni di Montepulciano (Abbadia di Montepulciano, Gracciano e Nottola), l’acquedotto di Ciliano nel comune di Torrita di Siena e forniranno acqua di qualità anche alle frazioni di Sinalunga (Scrofiano, Santa Cristina, Farnetella, Rigomagno, Palazzuolo) e ai “fontanelli” di Lucignano e Monte San Savino.

Condividi l’articolo

Vedi anche: