Sansepolcro mostra tra Piero della Francesca e Caravaggio

Fervono i preparativi a Sansepolcro per l’inaugurazione della mostra “Nel segno di Roberto Longhi. Piero della Francesca e Caravaggio”, primo appuntamento di un 2017 davvero ricco di impegni e proposte culturali per la cittadina biturgense. Allestita negli spazi del Museo Civico, l’esposizione sarà aperta al pubblico dal 12 febbraio al 4 giugno 2017 e costituirà la prima parte di un percorso che da qui a novembre permetterà ai visitatori di ammirare importanti opere dei grandi maestri italiani in dialogo con i capolavori di Piero. Nel dettaglio, la mostra presenterà un inedito accostamento tra Caravaggio e Piero della Francesca. Questi due artisti, sono accomunati da una lunga opera di studi e ricerche portata avanti negli anni da Roberto Longhi (1890-1970), una tra le più autorevoli personalità della storia dell’arte del XX secolo. Di Caravaggio Longhi fu ‘scopritore’ moderno, lucido studioso e collezionista, tanto da acquisire intorno al 1928 il “Ragazzo morso da un ramarro”. Questa tela, dipinta intorno al 1595, rappresenta uno dei più significativi capolavori giovanili del Merisi e sarà tra le principali attrazioni della mostra biturgense. Su Piero della Francesca Longhi scrisse nel 1927 una monografia tuttora imprescindibile, anticipata dal saggio del 1914 “Piero dei Franceschi e lo sviluppo della pittura veneziana”, fondamentale per l’innovativa lettura del pittore di Borgo Santo Sepolcro. A ideale apertura della mostra, il celeberrimo “Polittico della Misericordia”.

Condividi l’articolo