Serata al Planetario del Parco per osservare il cielo invernale

Sabato 17 novembre, dalle 21, gli operatori del Planetario del parco nazionale delle Foreste casentinesi (Stia) dedicheranno la serata ad illustrare il lento scomparire del cielo estivo, il prendere campo del cielo autunnale e il progressivo affermarsi di quello invernale .Nella parte ovest del cielo tramonteranno una dopo l’altra le stelle Altair, Deneb e Vega e le rispettive costellazioni Aquila,Cigno e Lyra, che hanno caratterizzato con la via Lattea il cielo estivo.Allo zenit, sopra la nostra testa avremo il cielo autunnale caratterizzato dalle stelle del grande quadrilatero di Pegaso, seguito verso nord/est da Andromeda e da Perseo.Dall’orizzonte est e sud/est lentamente sorgeranno lo splendido ammasso delle Pleiadi, le costellazioni del Toro con la stella Aldebaran, dei Gemelli con le stelle Castore e Polluce e più a sud le costellazioni di Orione, del Cane Maggiore con la stella Sirio la più brillante del cielo.Nel cielo settentrionale troveremo ancora bassa sull’orizzonte l’Orsa maggiore, più in alto Cassiopea, lentamente ruotanti con l’Orsa minore attorno alla stella Polare, che ci indica il nord. La luna di poco oltre il primo quarto si offrirà all’osservazione con il telescopio.

Condividi l’articolo