Basanieri: “felice per l’incarico a Giulierini”

Intervento del Sindaco di Cortona Francesca Basanieri in merito al nuovo incarico del direttore del MAEC Paolo Giulierini presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli

 

“E’ con grande orgoglio che ho appreso della nomina del nostro direttore del MAEC Paolo Giulierini alla guida, in qualità di Direttore, del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Ho atteso qualche giorno prima di comunicare ufficialmente, come primo rappresentante della comunità di Cortona, in quanto ho voluto incontrare Paolo e congratularmi  con lui personalmente.

E’ chiaro che per il nostro settore culturale si profila un cambiamento ma tale è la soddisfazione, l’orgoglio e la gratitudine verso Paolo che sono convinta che assieme troveremo soluzioni in grado di capitalizzare i grandi risultati ottenuti sino ad oggi, abbiamo alcuni mesi davanti, prima del suo incarico, e lavoreremo con lui e con tutta la Giunta per garantire il proseguimento di tutti i progetti ed il percorso che abbiamo iniziato con Paolo e tutto il suo staff.

Questa vicenda non solo mi inorgoglisce ma credo debba fare riflettere su quanto Cortona ed il suo modello gestionale del settore cultura siano esempio virtuoso in tutta Italia.

Da molti anni Cortona è riferimento in Toscana per la gestione del patrimonio culturale e degli eventi e Paolo Giulierini con le sue capacità ha saputo dare slancio e profondità a questi processi ed oggi queste sue caratteristiche sono state premiate a livello nazionale e questo è anche un riconoscimento per tutta la città.

Credo che questo percorso di Paolo sia emblematico di quanto sia premiante il lavoro di qualità che è quello che da sempre Cortona cerca di attuare in ogni settore.

Anche da una piccola realtà si possono raggiungere traguardi straordinari.

Credo anche che il rapporto di lavoro e amicizia che ci lega a Paolo non si interromperà certo con questo incarico.

Paolo Giulierini rimarrà un membro effettivo dell’Accademia Etrusca ed avrà sempre un ruolo importante in essa per cui il nostro viaggio assieme a solo cambiato dimensione ma gli obiettivi rimangono e li raggiungeremo   insieme, come abbiamo sempre fatto, con il contributo di tutti sia di coloro che lavorano a Cortona ma anche di coloro che sono lontani.

Cortona, d’altra parte, ha costruito la sua storia proprio grazie a uomini e donne di terre lontane, pensiamo agli Accademici Etruschi o ai tanti amici che lavorano fuori ma che hanno case e affetti proprio qui.

Cortona è una città aperta al mondo, che si specchia nella diversità mai tralasciando la propria storia, per cui il nuovo incarico di Paolo Giulierini è, se vogliamo, anche una straordinaria opportunità.”

Condividi l’articolo