Banditi assaltano orafo tra Vado e Borghetto

Non si ferma la spirale di violenza nell’aretino. Dopo l’assalto in villa alla vigilia di Pasqua a Sansepolcro, stamattina nel tratto di strada tra Vado e Borghetto, comune di Monte San Savino, un’auto ha speronato un’altra vettura con a bordo un rappresentante di preziosi. L’uomo è stato fatto andare fuori strada dopo essere stato speronato. Poi è stato aggredito e picchiato con colpi alla testa inferti con il calcio di una pistola. I banditi hanno fatto perdere le loro tracce. Ancora non è stato comunicato se siano riusciti a rubare il prodotto prezioso trasportato. Sul posto il 118, che ha trasferito il rappresentante al San Donato di Arezzo, in comprensibile stato di choc e i carabinieri.

Condividi l’articolo

Vedi anche: