Cortona, si accendono le luci di Natale

Un anno fa Cortona ha scaldato i motori con “Flavours of Christmas”, un piccolo contenitore di eventi concepito per animare i week end nel periodo dell’Avvento, notoriamente di bassa stagione per il turismo cortonese. Poi, visti i buoni risultati della sperimentazione, ha messo a sistema le competenze acquisite da vari soggetti e ora è pronta a lanciare un’attività di animazione programmata e sistematica che coinvolgerà tutto il centro storico dal ponte dell’Immacolata all’Epifania. In prima fila a coordinare gli eventi con il sostegno dell’Amministrazione Comunale e della Confcommercio, ci sarà la cortonese Associazione culturale Lux, guidata da Angela Bucaletti e Federica Billi. “In passato a dicembre tante imprese cortonesi della ricettività chiudevano per ferie”, racconta il responsabile della delegazione Valdichiana di Confcommercio Carlo Umberto Salvicchi, “ora invece provano a mettersi sul mercato grazie al fatto che la città può offrire ai visitatori qualcosa in più da fare, oltre che da vedere. Con Flavours of Christmas abbiamo lanciato la sperimentazione è andata bene e ora proseguiamo più convinti che mai, con partner d’eccellenza, certi che sia la strada giusta per offrire nuove opportunità all’economia della zona” Così, nel percorso che unisce Arezzo e Montepulciano, entrambe lanciatissime con il cartellone natalizio, anche Cortona mira in autonomia ad occupare uno spazio sotto i riflettori. Il programma di eventi che proietterà il centro storico cortonese nel mondo natalizio, oltre cinquanta in totale, si aprirà ufficialmente venerdì 8 dicembre, giorno dell’Immacolata, con l’apertura del mercatino in piazza Garibaldi e l’inaugurazione della Casa di Santa Klaus a Palazzo Casali, edificio che si illuminerà di una proiezione sognante grazie alla collaborazione di Aion Cultura. A sancire simbolicamente il via ai festeggiamenti sarà l’accensione del grande albero di Natale e delle luminarie collocate in centro. I tipici cori natalizi e la banda saranno la colonna sonora del taglio del nastro, con tanto di musica e intrattenimenti vari che si protrarranno fino alla sera. Sabato 9, tra i fili di luce e gli addobbi di via Nazionale, piazza della Repubblica, piazza Signorelli, via Roma, via Guelfa, via Ghibellina, via Benedetti, via Dardano, via Casali e via Maffei, saliranno in cielo centinaia di lanterne dei desideri nell’attesa di nuovi spettacoli e performances che si terranno anche domenica 10, a chiudere il primo week end di festa. Nelle settimane successive saranno ancora tanti gli appuntamenti che regaleranno sorrisi e spensieratezza a grandi e piccini, tra cui il Campus Natalizio, la Christmas Walking dei Babbi Natale, la notte bianca di Natale, il Mercatino dei Terzieri per poi arrivare al giorno più atteso con i cori del 25 dicembre. Festa grande anche per Capodanno e la Befana che sancirà l’ultimo giorno di “Natale a Cortona”. “Non solo strutture ricettive e ristoratori, tutti i commercianti sono pronti a scendere in campo per l’occasione, prima di tutto tenendo aperti i propri negozi nei giorni corredati dagli eventi e, soprattutto, nella notte bianca del 22 dicembre, quando le saracinesche saranno alzate fino a tardi”, anticipa il responsabile della Confcommercio cortonese. Per “Natale a Cortona” perfino il Palazzo Comunale si vestirà a festa, grazie alla mostra luminosa “Visual Poetry” curata in esclusiva da Alfredo Rapetti Mogol, figlio del celebre autore Mogol, in collaborazione con Art Adoption. E, sempre a proposito di arte, da ricordare che nel periodo natalizio Cortona ospiterà un’opera imponente dell’autore Jannis Markopoulos proveniente dall’ultima Biennale di Venezia. L’esposizione, all’Auditorium Centro Convegni S. Agostino, è stata resa possibile grazie al prezioso lavoro di Art Adoption e Cortona Sviluppo.

Condividi l’articolo