teletruria

Aveva dato fuoco alla compagna e l’aveva uccisa: pena ridotta a 10 anni

Non avrebbe voluto ucciderla. Per questo è stata ridotta di quattro anni la pena inflitta a Gurean Benomi, il clochard 54enne che l’11 settembre 2014, in pieno giorno ad Arezzo, diede fuoco alla compagna, dopo averla cosparsa d’alcol. Trentasette giorni d’agonia, poi il decesso al centro grandi ustionati di Genova: Maria Marin, 49enne rumena connazionale dell’assassino, era morta il 18 ottobre. Oggi la sentenza della corte d’Appello di Firenze che hadeclassato l’omicidio da volontario a preterintenzionale. Secondo i giudici, Benomi non avrebbe voluto uccidere la donna, ma aggredirla. Non avrebbe considerato le conseguenze, poi rivelatisi fatali. Tra novanta giorni le motivazioni della sentenza.

Condividi l’articolo

Vedi anche: