Ricorso insolvenza fraudolenta presentato, 45 giorni di tempo per il collegio

Potrebbe arrivare entro febbraio la dichiarazione di stato di insolvenza per Banca Etruria: al momento il commissario liquidatore Giuseppe Santoni ha depositato lo scorso 28 dicembre il ricorso sullo stato di insolvenza, atto propedeutico alla dichiarazione di stato di insolvenza. Dal 28 dicembre sono scattati intanto i 45 giorni che, come da prassi, il collegio del Tribunale di Arezzo ha a disposizione per riunirsi, verificare il ricorso e dichiarare lo stato di insolvenza. La riunione del collegio non sarebbe in programma prima del mese di febbraio. Qualora l’iter si concludesse con la dichiarazione dello stato di insolvenza il collegio trasmetterà gli atti al procuratore Roberto Rossi il quale verificherà se, negli stessi, siano ravvisabili gli estremi per il reato di bancarotta fraudolenta aprendo un fascicolo per tale tipo di reato.

Condividi l’articolo