Sport e sociale: l’Arezzo Rugby si forma sui temi del bullismo

Sport e sociale si incrociano nell’attività dell’Arezzo Rugby. La società sta investendo nell’organizzazione di corsi, convegni e seminari gratuiti con l’obiettivo di promuovere un processo di formazione e di educazione per trattare le più svariate tematiche: dalla disabilità al contrasto a doping e bullismo, dall’educazione alimentare all’integrazione interculturale. L’ultimo appuntamento è stato l’incontro “Uno per tutti, tutti per uno” che ha trattato le dinamiche relative al bullismo, spiegando come in famiglia e nello spogliatoio sia possibile individuare e contrastare questo triste fenomeno diffuso tra bambini e adolescenti. A parlarne è stata la dottoressa Jessica Grassi che ha dato vita ad un positivo confronto con tecnici, atleti e genitori. Il progetto sociale dell’Arezzo Rugby raggiungerà a breve un secondo traguardo, dal momento che tre ragazzi con disabilità inizieranno ad allenarsi gratuitamente sui campi di via dell’Acropoli.

Condividi l’articolo