Sos Cabaret suona la nona con un tris di spettacoli

Sos Cabaret porta ad Arezzo tre serate di grande comicità. Il festival comico nazionale si appresta a vivere la sua nona edizione con una serie di appuntamenti itineranti che regaleranno risate in alcune delle location più belle del centro storico cittadino. Organizzato dai Noidellescarpediverse con il patrocinio del Comune di Arezzo e il sostegno di Arezzo Multiservizi, Sos Cabaret si conferma come una rassegna capace di individuare alcuni talenti comici da tutta Italia e di regalarli al pubblico aretino. Questa edizione, al via da domenica 23 agosto, riproporrà anche gli appuntamenti di “Rido-De-Gusto” andando a creare un particolare connubio tra la comicità e la cultura enogastronomica aretina: ogni spettacolo sarà infatti accompagnato dalla degustazione di vini e prodotti tipici del territorio. «Questo festival rappresenta uno dei momenti più attesi del panorama cabarettistico aretino – affermano Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani dei Noidellescarpediverse. – Giunto alla nona edizione, Sos Cabaret è uno dei progetti artistici più longevi della città di Arezzo e noi siamo orgogliosi di mantenere viva questa tradizione proponendo un trittico di serate di altissima qualità». Il debutto è in programma il 23 agosto nella terrazza del palazzo della Fraternita dei Laici, con il “Delitto comico in Piazza Grande”: dopo il successo degli anni passati, i Noidellescarpediverse metteranno in scena un nuovo misterioso caso che i presenti dovranno risolvere ricostruendo indizi, prove e testimonianze forniti dagli attori. Tre giorni di pausa, poi mercoledì 26 e giovedì 27 agosto il festival si trasferirà presso la Casa Museo Ivan Bruschi in corso Italia 14, proponendo gli spettacoli di due attori che per la prima volta si esibiranno ad Arezzo. La prima serata vedrà sul palco Matthias Martelli con il suo “Il mercante di monologhi”, un esilarante show reduce dalla vittoria di “Uanmensciò Cantieri di Strada”, il più importante concorso dedicato al teatro di strada. Divertente, folle e visionario, Martelli si presenterà con un carretto da cui darà vita ad una vendita spettacolarizzata di tutti i suoi monologhi, portando alla riscoperta in chiave moderna del teatro popolare di piazza, quello dei giullari e dei saltimbanchi. La chiusura del 27 agosto sarà affidata a Fabrizio Brandi, livornese noto per aver recitato in alcuni film di Paolo Virzì. L’attore metterà in scena “Blocco 3 – Apologia di Livorno”, un racconto di formazione che, attraverso i personaggi e gli episodi della sua infanzia livornese, spiega in modo ironico e divertente la storia e i costumi dell’Italia a cavallo tra gli anni ’70 e gli anni ’80. Per i tre spettacoli, il cui inizio è alle 21.15, è consigliata la prenotazione dei posti contattando il 338/900.17.99 o il 338/95.27.936.

Condividi l’articolo