Museo Amaranto, tutto ok. L’Uc. Aretina ha lasciato i locali

Il Museo Amaranto potrà finalmente dare avvio all’allestimento della sale espositive nei locali dello stadio. Le stanze occupate fino a ieri dall’Unione Ciclistica Aretina sono state sgomberate, con il conseguente via libera per i prossimi giorni.Questo il comunicato stampa inviato dall’Associazione pochi minuti fa. Il Museo Amaranto ha una casa. Dopo quasi un anno di ultimatum, nella giornata di ieri, l’Unione Ciclistica Aretina ha consegnato le chiavi dei locali presso lo stadio Comunale all’Assessore allo sport Tiziana Nisini, che ha collaborato fianco a fianco dell’ufficio del patrimonio, nella persona di Fabio Nardi, per riuscire a risolvere nel più breve tempo possibile questa diatriba che ormai durava da mesi.Martedì 12 dicembre 2017 è una data che rimarrà nella storia del Museo visto che rappresenta il giorno ufficiale in cui finalmente i locali assegnati dall’Unione Sportiva Arezzo sono stati sgombrati.Il presidente Stefano Turchi e tutti i soci vogliono ringraziare tutti coloro che pubblicamente si sono battuti per la causa del Museo e l’assessore Nisini che ha fatto da intermediario ottenendo le chiavi dei locali.Si chiude finalmente una storia che sembrava davvero non potesse finire mai. Adesso il Museo prenderà possesso dei locali, un primo mattoncino molto importante verso la realizzazione della casa dove si respirerà la storia della squadra amaranto.

Condividi l’articolo