Uccise il marito condannata a nove anni

Uccise il marito colpendolo con il mattarello, condannata a nove anni e quattro mesi dal Gup del Tribunale di Arezzo Fabio Lombardo. Si è concluso questa mattina con il pronunciamento del giudice il rito abbreviato che vedeva imputata Carla Vannini, la 58enne che a settembre 2017 a Terranuova Bracciolini uccise a colpi di mestolo e mattarello il marito Enzo Canacci dopo un banale litigio. Il pm Angela Masiello aveva chiesto 16 anni ritenendo il vincolo di parentela aggravante prevalente sulla semi infermità mentale della donna. Il giudice Lombardo ha ritenuto invece l’attenuante della semi infermità di mente prevalente. La donna, presente in aula, dopo la sentenza è stata riportata al carcere di Sollicciano a scontare la pena. Il fatto avvenne a Terranuova Bracciolini nell’abitazione e a trovare il cadavere fu la figlia rientrando a casa.

Condividi l’articolo

Vedi anche: