Giulia Fucini gareggerà ai mondiali di nuoto di Kazan

La Chimera Nuoto gareggerà ai mondiali di Kazan, in Russia. A scendere in vasca sarà Giulia Fucini che, dal 9 al 16 agosto, difenderà i colori della società aretina e del nuoto italiano nel corso della manifestazione Master, il settore dedicato ai nuotatori con più di 25 anni d’età. Nata nel 1987, l’atleta avrà l’occasione di mettersi alla prova contro gli atleti più forti del mondo e, dopo i successi ottenuti in Italia, di ottenere la consacrazione anche a livello internazionale. La partecipazione ai mondiali rappresenta infatti un premio e un riconoscimento che dà seguito alle tante medaglie vinte nelle più importanti competizioni regionali e nazionali: ai campionati italiani del 2014, infatti, Fucini ottenne l’oro nei 50 stile libero, l’argento nei 100 stile libero e il bronzo nei 50 delfino, mentre l’anno precedente si aggiudicò due bronzi nei 50 delfino e nei 50 stile libero. L’aretina gareggerà in queste categorie anche a Kazan, disputando le gare dei 50 delfino, e dei 50, 100 e 200 stile libero, oltre ad una quinta disciplina ancora da definire. «Questa è la mia seconda partecipazione ad un mondiale – racconta Fucini, – perché nel 2012 gareggiai nella manifestazione iridata a Riccione, un grande evento che radunò 12.000 nuotatori. Sarò la prima atleta dei Master della Chimera Nuoto a disputare un mondiale all’estero, dunque avrò la grande responsabilità di rappresentare la mia società e il nuoto aretino». Tale consapevolezza ha spinto l’atleta ad intensificare l’allenamento di queste ultime settimane, per provare ad abbassare ulteriormente i propri tempi in vista della Russia e per cercare di piazzarsi tra le migliori del mondo. Oltre alla quotidiana preparazione presso il palazzetto del nuoto di Arezzo, l’avvicinamento di Fucini ai mondiali sarà arricchito dalla partecipazione a tante gare in tutta Italia, come il Meeting Internazionale di Firenze o il primo trofeo Roma Nuoto Master. Le migliori indicazioni arriveranno però dai campionati italiani di Riccione di fine giugno, un appuntamento in cui Fucini proverà a bissare il titolo italiano della scorsa stagione. «Mi aspetto un’esperienza particolarmente emozionate – aggiunge. – Sarò da sola in un Paese lontanissimo, ma avrò l’occasione di vivere tutti quei momenti unici ed irripetibili offerti dal grande sport internazionale. Dopo il titolo italiano era doveroso cercare un salto di qualità, dunque mi sto preparando duramente per provare a portare la Chimera Nuoto più in alto possibile».

Condividi l’articolo