Violenza sulle donne, nuova campagna regionale in 8 lingue

La campagna di comunicazione della Regione Toscana contro la violenza sulle donne parlerà anche inglese, francese, spagnolo, portoghese, rumeno, russo, arabo, cinese. La traduzione in otto lingue dello slogan e delle informazioni pensate per far conoscere il numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522 permetterà di raggiungere anche le molte donne immigrate che vivono in Toscana ma non parlano o non sanno leggere l’italiano.

La campagna di comunicazione “La violenza sulle donne forse non si vede, ma si sente” è stata lanciata dalla vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni lo scorso 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. La sua traduzione in più lingue è avvenuta grazie al contributo dell’Università per stranieri di Siena e della Commissione regionale pari opportunità, rientrano nella più vasta azione impostata dalla Regione per il contrasto alla violenza di genere.

Il numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522 è stato attivato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle altre strutture per il contrasto alla violenza di genere presenti sul territorio.

Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno ed è accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: