Sansepolcro, partono le foto trappole sui rifiuti

Nuovo servizio di presidio e controllo del territorio a Sansepolcro. Apartire dai prossimi giorni sarà istallata ed attivata unafoto-trappola di ultima generazione per individuare e rilevare eventualicomportamenti scorretti nel conferimento dei rifiuti.L’Amministrazione comunale ha deciso di potenziare il servizio difoto-trappole già presente dallo scorso anno su tutto il territorio,grazie all’utilizzo di questa speciale macchina denominata“e-killer”. La foto-trappola è dotata di telecamera ad altadefinizione capace di registrare anche in orario notturno e a diversimetri di distanza dalla postazione di interesse ed essere facilmentenascosta nei luoghi più impensabili, come dentro auto civetta, in mezzoalla vegetazione, sopra tetti o balconi. La macchina è dotata di unsistema capace di memorizzare nella scheda video solamente i momenti incui si registra un movimento nell’area monitorata, come appunto ilconferimento dei rifiuti e, grazie ad una specifica applicazione, èpossibile visionare da remoto in tempo reale le immagini registrate siada postazione fissa che su apparecchiature mobili, come smartphone etablet.“Grazie a questo nuovo strumento – afferma Gabriele Marconcini,assessore ai beni comuni del comune di Sansepolcro – potremmoall’occorrenza controllare tutte le postazioni del territoriocomunale, anche quelle sprovviste dell’apposito palo, senza che ciòsia percettibile. Questo significa che potenzialmente tutti i cassonettipotrebbero essere monitorati ad insaputa degli utenti, così da rilevareefficacemente eventuali abbandoni o cattivi conferimenti”Oltre alle foto-trappole, l’amministrazione comunale di Sansepolcrocontinuerà ad avvalersi anche del servizio di ispettori ambientalipromosso da Sei Toscana: questi, oltre ad aiutare i cittadini e leattività economiche ad adottare comportamenti più corretti nellagestione dei propri rifiuti, effettueranno un’attività più capillaredi segnalazione ed eventuale sanzione di comportamenti scorretti.“Come amministrazione – conclude l’assessore Marconcini – siamomolto impegnanti sul fronte dei rifiuti: non a caso, oltre a questemisure, nei giorni scorsi abbiamo già provveduto ad effettuareun’approfondita ricognizione di tutte le foto-trappole preesistentiche ha portato al pieno ripristino di tutti i dispositivi che eranostati danneggiati dalle recenti intemperie.”

Condividi l’articolo