Preso con un chilo di droga

Nascondeva nella cucina di casa un chilo di hashish suddiviso in otto panetti, arrestato dalla Squadra Mobile di Arezzo. L’uomo, un albanese di 31 anni, sprovvisto di permesso di soggiorno, ritornato in Italia dopo diverse espulsioni, senza un lavoro regolare con precedenti per furto in abitazione, spaccio e guida in stato di ebbrezza è stato fermato e sottoposto a perquisizione domiciliare. In casa, dentro un mobile di cucina, aveva 8 panetti di hashish ancora confezionati nel cellophane del peso totale di circa 1 chilo. Nascosta nelle pieghe dei cuscini di un grosso divano in pelle del soggiorno gli investigatori hanno trovato una pistola semiautomatica con caricatore pieno. L’arma, una “Berardinelli” modello 60 semiautomatica calibro 22, era stata due sere prima rubata da un’appartamento in località Chiani il Casalone nel comune di Arezzo insieme con altri quattro fucili da caccia. L’uomo è stato immediatamente arrestato per detenzione di arma illegale, ricettazione e soggiorno illegale nello Stato. Sono in corso degli accertamenti per ricostruire l’eventuale partecipazione dell’albanese al furto di Chiani il Casalone. L’arrestato al termine degli atti è stato condotto presso il carcere di Arezzo.

Condividi l’articolo