Ruba all’amico

Approfitta del fatto che il connazionale con il quale divide l’appartamento è ancora in carcere e gli ruba tutto, l’amico tradito esce e trovando l’appartamento svuotato lo denuncia. E’ accaduto qualche tempo fa in Casentino ma il fatto è stato rievocato oggi in Tribunale. Secondo quanto ricostruito in aula, l’uomo, un 44enne di origine romena, arrestato con un 31enne anche lui romeno con il quale viveva, esce prima dal carcere e si reca nel loro appartamento portando via televisori e attrezzi da lavoro di proprietà del 31enne per un valore di 4000 euro. Una volta uscito dal carcere l’amico scopre quanto accaduto attraverso le testimonianze dei vicini e denuncia il connazionale. Rintracciato l’uomo è stato denunciato e sottoposto a processo per furto aggravato, accusa sostenuta in aula dal pm Bernardo Albergotti. Otto mesi e 400 euro di multa la condanna inflitta dal giudice Lucia Faltoni del Tribunale di Arezzo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: