Restauro di via Fonte veneziana

Concordato fra Comune di Arezzo e Soprintendenza, parte lunedì 28 settembre il restauro della Fonte Veneziana, il sito posto dinanzi al cancello del tribunale in via Fonte Veneziana. “Si restituisce così alla città – commenta il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini – un elemento di pregio e un luogo storico importante che versava in condizioni precarie. Oltre al restauro, abbiamo previsto anche la riattivazione della stessa fonte con un nuovo allacciamento idrico”.

Le opere verranno eseguite dalla restauratrice Francesca Gattuso e si comporranno di alcune fasi: il consolidamento delle parti in muratura, la pulitura delle superfici, la stuccatura e la ricostruzione delle porzioni mancanti. Il ripristino della piccola area posta ai piedi della fonte verrà eseguito mediante il completamento del marciapiede. È un intervento da circa 6.000 euro.

La Fonte Veneziana sorge su un sito frequentato fin dagli albori della storia di Arezzo, basti pensare che al Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate tra i reperti di epoca arcaica e tardo arcaica viene annoverata la grande stipe votiva proprio di via Fonte Veneziana risalente al 540-500 a.C.

Condividi l’articolo

Vedi anche: