Organizzava incontri hard, condannato sparisce dall’Italia ma viene arrestato dieci anni dopo

Organizzava incontri con avvenenti ragazze che poi sfruttava come prostitute, una volta scoperto era sparito dall’Italia ma dopo dieci anni è tornato ed è stato arrestato dalla polizia stradale di Arezzo. L’uomo, un 33enne di origine romen è stato arrestato all’altezza di Terranuova Bracciolinii mentre percorreva, alla guida di una Golf, l’autostrada A1. Il 33enne era ricercato per una condanna relativa ad una vicenda accaduta dieci anni fa. Il romeno aveva infatti messo su un redditizio giro di ragazze che proponevano incontri “hard” attraverso inserzioni sui quotidiani poi, una volta in compagnia del “cliente”, lo addormentavano e lo derubavano. Nel 2006 però un annuncio era stato fatale al 33enne perchè il “cliente” derubato di ben 16mila euro dalle ragazze aveva fornito elementi utili a rintracciare la banda permettendo, nel maggio del 2007 al Gip del Tribunale di Roma, di spiccare nei confronti del romeno, un mandato di cattura. Il 33enne era tuttavia fuggito nonostante un ordine di cattura spiccato dal Tribunale di Civitavecchia poiché doveva scontare undici mesi di carcere per più condanne divenute definitive nel dicembre del 2006. Mercoledi scorso è stato intercettato da una pattuglia della polizia stradale all’altezza del casello Valdarno nel comune di Terranuova Bracciolini. Dall’esame delle impronte digitali gli agenti hanno scoperto che si trattava del ricercato e lo hanno arrestato ponendo fine alla sua latitanza.

Condividi l’articolo

Vedi anche: