Boldi saluta e si dimette da Arezzo Fiere, Camera di Commercio e Confartigianato

Alla vigilia dell’assemblea di Arezzo Fiere, il Presidente Andrea Boldi ha rassegnato le dimissioni. Questa la nota che ha diffuso alla stampa: “In data odierna ho rassegnato le dimissioni dalla carica di presidente di Arezzo Fiere e Congressi, al termine di cinque anni non privi di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni. Il centro affari ha affermato il proprio potenziale di crescita, in termini fieristici, congressuali e concorsuali, ma il lavoro da fare è ancora lungo ed impegnativo e richiederà unità di visione dei soci e professionalità in grado di concretizzare le future strategie.Vi sono di certo solide basi su cui fondare con impegno una nuova stagione di sviluppo e crescita. Ringrazio gli enti, in particolare la Regione Toscana, tutte le forze economiche e sociali che mi hanno consentito di lavorare proficuamente, gli aretini che hanno sempre più apprezzato e valorizzato il nostro centro fiere e gli orafi che con il loro supporto fin da subito hanno dato senso e sostanza a ciò che è stato fatto. A tutti loro, ai collaboratori e colleghi, che hanno condiviso scelte e impegno vanno la mia gratitudine e la mia riconoscenza”. In una comunicazione successiva Boldi ha ufficalizzato  le sue dimissioni da Confatigianato e da membro dell’assemblea della Camera di Commercio dove era stato eletto due mesi fa.

Condividi l’articolo