Inarrestabili: Santo Spirito firma la tripletta

Non ci sono più parole, tanto meno aggettivi. Porta Santo Spirito ha un attacco stellare che potrebbe fare invidia, se fosse lecito il paragone con il calcio, al Barcellona di Messi, Suarez e Neymar. La premiata ditta Scortecci-Cicerchia si è superata anche nella terza Giostra del 2016, e porta in casa la 34esima lancia d’Oro, quella dedicata alla Madonna del Conforto. Non fanno più notizia i cinque colpiti e centrati a ripetizione. E pensare che gli avversari stavolta ce l’hanno messa tutta. la delusione più grossa la subisce Porta S. Andrea che aveva illuso i suoi con il 5 iniziale di Vedovini. Sembrava in gioco ma nel momento topico il colpo viene mancato. Anche Porta del Foro assapora il sapore della sconfitta, uscendo a testa alta. Vernaccini ha costretto i gialloblù allo spareggio e ha portato il suo quartiere a ritrovare l’orgoglio perduto. Esce con le ossa rotte Porta Crucifera. Troppo presto Colcitrone è uscito dalla piazza. Tutto rimandato al 2017. Intanto gode,  anzi vola la Colombina.

Condividi l’articolo