Polizia, controlli

Personale della Divisione Polizia Anticrimine ha tratto in arresto e sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, in esecuzione di specifico Ordine emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Firenze, P.K., cittadino albanese di anni 36, in quanto condannato per la violazione dell’ art.13 d.leg. 286/98, riguardante il reingresso in territorio italiano senza autorizzazione dopo l’avvenuto rimpatrio.
Inoltre, lo stesso personale ha emesso i provvedimenti di divieto di accesso presso impianti ove si svolgono manifestazione sportive, per la durata di anni uno, a carico dei seguenti cittadini di nazionalità italiana autori di condotte illecite commesse nel contesto di eventi calcistici: N. D. di anni 29; D. M. di anni 47; S. G.B. di anni 46; P. M. di anni 35; S. A. di anni 55; C. J. di anni 32.

Personale della locale Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni ha deferito in stato di libertà alla locale A.G. il cittadino italiano S. E., di anni 49, in quanto resosi responsabile del reato di diffamazione commesso tramite sistemi informatici.

Personale dell’Ufficio Immigrazione, a seguito di monitoraggio delle scarcerazioni di soggetti stranieri clandestini sul territorio nazionale, ha accompagnato presso i propri uffici, subito dopo la dimissione dalla locale casa circondariale H. E. di anni 29, albanese, al quale è stato notificato un provvedimento espulsivo corredato da obbligo di firma e trattenimento del passaporto in attesa del materiale accompagnamento alla frontiera.
Nella giornata di giovedì 17 marzo, durante le ore del pomeriggio, La Sezioni Volanti della Questura, unitamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Toscana e ad una pattuglia della Polizia Municipale, ha realizzato un servizio straordinario del controllo del territorio, perlustrando e controllando varie zone della città tra cui il Parco Pionta, Piazza Campo di Marte, via Signorelli, ex Caserma “Cadorna”, via Petrarca, via Fiorentina, via Verga, largo Pirandello, via Ristoro, via Benedetto Varchi.
Durante l’espletamento di tale attività sono state identificare nr. 37 persone, di cui 24 con pregiudizi penali e di polizia, e verificate le condizioni di regolarità di n. 12 veicoli in transito sulle strade cittadine.

 

comunicato stampa

Condividi l’articolo

Vedi anche: