La musica nei film di Spielberg, Oida dedica un concerto al cinema

Tornano i grandi appuntamenti di OIDA – Orchestra Instabile di Arezzo al Teatro Petrarca, con un secondo concerto che si preannuncia spettacolare: “LA MUSICA NEI FILM DI SPIELBERG”, diretto da Andrea Colombini, si terrà domenica 29 ottobre alle ore 18, sempre in collaborazione con il Comune di Arezzo. La serata sarà presentata in anteprima giovedì 26 ottobre alle 18 presso il Quokka Cafè nell’ambito degli aperitivi musicali di OIDA, aperti a tutti. Un’occasione per entrare nel cuore dello spettacolo e conoscere da vicino i protagonisti del concerto: direttore d’orchestra, musicisti fino e associazioni di OIDA.E tra le figure legate al cinema non potevamo che incontrare Steven Spielberg, regista che con i suoi film ha registrato i più alti incassi della storia del cinema indagando ogni genere, e anche sceneggiatore e produttore tra i più influenti dell’industria cinematografica. Ogni brano scelto è in qualche modo legato alla sua storia e alle collaborazioni che hanno saputo andare oltre il cinema stesso. La sua capacità di sperimentare e mettere insieme le diversità è la cifra in cui OIDA si riconosce e che intende trasmettere, offrendo ancora una volta un incontro tra le arti, dalla musica all’immagine, dalla video arte fino alla performance.Un viaggio nella storia del grande cinema che inizia proprio dalle celebri colonne sonore di Williams, a partire dall’eterna lotta tra il Bene e il Male di Guerre Stellari fino alle avventurose ricerche archeologiche di Indiana Jones, attraversando lo spaventoso mondo dei dinosauri di Jurassic Park. La Sarabanda in Re minore di Handel ci accompagnerà nel mondo silenzioso e freddo dell’Inghilterra settecentesca di Barry Lyndon, per tornare al calore struggente con il Tango Nuevo “Oblivion” di Piazzolla da Enrico IV. Passando per le avventure esotiche dei Pirati dei Caraibi e dall’incalzante colonna sonora di Badelt, troveremo anche Mascagni con “Intermezzo da Cavalleria Rusticana” dal film Toro Scatenato. Ancora le celebri marce di John Philip Sousa: Stars and Stripe Forever, la marcia nazionale degli Stati Uniti, e Liberty Bell March, sigla iniziale per la serie televisiva Monty Python’s Flying Circus. Non potevano mancare infine Ennio Morricone, con Gabriel’s Oboe da Mission, e una citazione da La vita è bella con “Barcarola” dall’opera “I racconti di Hoffman” di J. Offenbach. In chiusura “A tribute to John Williams”, arrangiamento di John Lavender.Oltre alla musica, presenze sorprendenti usciranno dal sipario del Teatro Petrarca per stupire e valicare i confini di un genere che deve riappropriarsi della capacità di parlare a tutti per interpretare la contemporaneità. Performance che ritroveremo anche giovedì in occasione dell’anteprima del concerto e che vedranno protagonisti i personaggi del celebre Star Wars accompagnati dalla grandiosa Marcia Imperiale di J. Williams (DarthVader’sTheme) in uno spettacolo dal forte impatto scenico ed emotivo. La musica è intrattenimento ma allo stesso tempo un’arte capace di metterci in contatto con la parte più profonda di noi attingendo alla storia e alla cultura, in un profondo legame naturale con tutte le arti. E’ il ponte che permette di comprendere l’esistenza mettendo in relazione storia, mito e attualità e come non mai questo concerto ci darà la possibilità di indagare tutti questi aspetti, donandoci un’esperienza assoluta e travolgente.Per sapere come sostenere OIDA e partecipare a tutte le iniziative è possibile consultare il sito web www.oidarezzo.it. Per info e biglietti: Segreteria OIDA: 339-7346471, segreteriaorganizzativa@oidarezzo.it o Rete Teatrale Aretina, Via Bicchieraia 34, martedì e giovedì 16-19, telefono 0575-1824380.

Condividi l’articolo