Salvati oltre 300 cani randagi

Chi abbandona gli animali può incorrere in sanzioni anche penali. In corso controlli straordinari anche a domicilio per accertare che i cani siano con il Chip identificativo e detenuti in condizioni di sicurezza e di benessere.             
Nel corso del 2015 sono stati oltre trecento i cani per i quali i cittadini hanno deciso di chiamare, preoccupati delle sorti degli animali visti girovagare per le strade senza proprietario. Una quota degli animali catturati resta comunque senza proprietario rintracciabile in quanto non identificati e non rivendicati, andando ad alimentare il deprecabile fenomeno del “randagismo” che stenta a scomparire.                        
 

Condividi l’articolo

Vedi anche: