Slitta di sei mesi il verdetto sul filone truffa di Banca Etruria

Slitta a settembre il verdetto sul filone truffa di Banca Etruria. Sei mesi tanto è il periodo che il giudice che ha condotto il processo Angela Avila, termini l’applicazione all’ufficio del Gip per poi riprendere il proprio incarico e concludere il processo. Il verdetto era in calendario per giovedì 21 marzo dopo le repliche previste. Il provvedimento è stato firmato oggi. La questione ha suscitato un aspro dibattito politico. Il giudice, spiegano però dal Tribunale, è stato trasferito all’ufficio del Gip per mancanza di giudici. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: