Il sindaco di Badia Tedala chiede incontro al prefetto: “i forestali mi perseguitano”

I carabinieri forestali sequestrano camion del comune di Badia Tedalda  per presunte irregolarità e il sindaco Alberto Santucci, nonché presidente dell’Unione Montana dei comuni della Valtiberina chiede un incontro con il prefetto di Arezzo Clara Vaccaro. Il primo cittadino del piccolo centro dell’Alta Val Marecchia, ha scritto in merito al recente sequestro di un camion comunale messo in atto dal locale comando dei carabinieri forestali per presunte irregolarità. Da tempo c’è una diatriba tra il primo cittadino e i carabinieri forestali che qualche mese fa portò alle dimissioni poi rientrate dello stesso sindaco per protesta contro quello che il sindaco ritiene “un vero accanimento”. Il sindaco Santucci si è rivolto così al prefetto, ribadendo nella lettera l’intenzione di: “richiedere apposito sopralluogo nel luogo del sequestro alla presenza dei legali e periti delle rispettive parti” per verificare se le irregolarità contestate sussistono o no, come ritiene il sindaco.

Condividi l’articolo

Vedi anche: