Bardelli: Il Polo Universitario diventa Fondazione. Grande occasione per Arezzo

“Con la trasformazione del Polo Universitario Aretino da società consortile a Fondazione, si apre una nuova ed esaltante prospettiva per il rilancio dell’università aretina”. La pensa così Roberto Bardelli (nella foto), consigliere comunale del gruppo misto – “Già da tempo si sentiva la necessità di un deciso cambio di rotta, e la nuova modifica normativa ha fatto in modo di accellerare la trasformazione del Polo Universitario in un ente no profit, un modello sicuramente più dinamico e al passo con i tempi.Il nuovo Polo avrà lo scopo principale di unire le forze economiche e tutti i soggetti pubblici e privati del territorio, in modo da poter promuovere tutte quelle relazioni fondamentali con il mondo accademico e della ricerca, nella speranza di piter far rinascere una realtà come quella universitaria purtroppo sempre sottovalutata in città . E il Comune di Arezzo sarà capofila in questa nuova avventura!Con questo nuovo ordinamento potremo aprirci anche a nuove realtà universitarie, quindi continuare le relazioni con l’ateneo senese, ma allargare i nostri orizzonti e collaborazioni a nuove università italiane o comunque a nuovi soggetti che fanno dello studio e della ricerca in Italia il loro scopo principale.E sarebbe bellissimo ricreare e allargare – conclude Bardelli – uno splendido campus universitario al Pionta in puro stile anglosassone, con il doppio beneficio di ritrovarsi una cittadella dello studio e un recupero di un’area che ha bisogno di rilancio”.

Condividi l’articolo

Vedi anche: