Vagone ferroviario in fiamme, la protesta del sindaco di Sansepolcro

Vagone in fiamme a Sansepolcro (Arezzo), l’amministrazione comunale denuncia la mancanza di vigilanza nell’area della ex stazione delle Ferrovie Centrali Umbre e si dice pronta a presentare un esposto in procura. Questa mattina un incendio, molto probabilmente di natura dolosa, ha coinvolto un vagone del treno da tempo in stato di incuria. “Negli ultimi mesi il comune ha portato avanti numerose diffide nei confronti del gestore della ex-stazione ferroviaria – dichiara il sindaco Mauro Cornioli – Nei prossimi giorni ci impegneremo a presentare un esposto alla Procura della Repubblica poiché queste condizioni di abbandono non sono più sostenibili sia in termini di decoro, ma anche e soprattutto di sicurezza per i cittadini di Sansepolcro”. L’episodio viene giudicato gravissimo dall’assessore alla sicurezza Riccardo Marzi che commenta: “Siamo pronti a mettere in atto provvedimenti anche clamorosi se non verrà immediatamente posto rimedio con una vigilanza continua che possa far fronte a questa situazione indecorosa.”L’episodio viene giudicato gravissimo dall’assessore alla sicurezza Riccardo Marzi che commenta: “Siamo pronti a mettere in atto provvedimenti anche clamorosi se non verrà immediatamente posto rimedio con una vigilanza continua che possa far fronte a questa situazione indecorosa.”

Condividi l’articolo

Vedi anche: