Pericoloso spacciatore preso in centro

Tunisino 47enne con precedenti per lesioni personali, maltrattamenti verso familiari e spaccio di sostanze stupefacenti, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Arezzo con obbligo di permanenza nelle ore notturne preso dalla Volante dopo un rocambolesco inseguimento per le vie del centro. L’uomo, già tratto in arresto dalla Squadra Mobile di Arezzo lo scorso anno durante un’importante operazione antidroga, e in attesa di essere processato per traffico di sostanze stupefacenti di non lieve entità, è stato sorpreso per le vie del centro. Durante la fuga per le vie del centro ha trascinato per terra i tavolini esterni dei ristoranti, fino ad arrivare a spingere un carrello contro l’auto di servizio dei poliziotti. Una volta catturato, il tunisino ha opposto resistenza all’arresto causando lesioni agli operatori guaribili in 7 giorni. Lo stesso è stato trovato in possesso di 3 blocchi di hashish ancora da dividere in dosi per lo spaccio ed è risultato irregolare sul territorio nazionale. Da evidenziare il comportamento virtuoso dei cittadini presenti sul posto che, nonostante il grave pericolo, hanno fornito assistenza alla pattuglia della Squadra Volanti nelle fasi concitate dell’inseguimento, per poi manifestare soddisfazione per l’operato dei poliziotti con un improvvisato applauso generale nel momento in cui il 47enne è stato fatto salire a bordo dell’auto di servizio.

Condividi l’articolo

Vedi anche: