Ricercatrice bibbienese ferita in Finlandia, la procura di Roma apre inchiesta

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione al ferimento della ricercatrice italiana Lisa Biancucci avvenuto a Turku, in Finlandia, per mano di un terrorista. Attentato con finalità di terrorismo e lesioni gravi i reati per cui procede il pm Tiziana Cugini, titolare del fascicolo. La donna, originaria di Bibbiena in provincia di Arezzo, è stata colpita con alcuni colpi di coltello il 18 agosto scorso da Abdul Rahman, 18enne con passaporto marocchino. Nel corso dell’attacco hanno perso la vita due donne. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: