Ferretti: L’Arezzo partirà con un punto di penalizzazione

Conferenza stampa del Presidente dell’Arezzo Mauro Ferretti. “La trattativa era in corso con un gruppo serio e non inventato e sono stato io a fermare tutto – ha detto il numero uno  amaranto – di questo gruppo ho incontrato il signor Pasquariello che aveva il mandato per operare. I motivi? L’imprenditoria va fatta da persone per bene e non ragionieri in mezze maniche. Mi era stato proposto di chiudere la trattativa dopo aver depositato il bilancio (30 giugno). Noi abbiamo provveduto a pagare Irpef e quanto dovuto però siamo in ritardo nel pagamento degli stipendi a causa della trattativa che era in corso. Così facendo saremo penalizzati di un punto e questo non lo perdono agli acquirenti“. Ferretti non si è nascosto e vuole la Serie B. “Nel 2013 se non fosse arrivato Ferretti i libri dell’Arezzo sarebbero stati portati in tribunale – ha detto il patron – ho sempre pagato tutto anche i debiti che ho trovato oltre a quelli non ufficiali.L’obiettivo? Nonostante il punto di penalizzazione che arriverà voglio andare in Serie B e poi chiudo con il calcio“. Ultima annotazione, la società ha regolarmente espletato la pratica legata alla iscrizione.

Condividi l’articolo