Il minibasket della Sba in palestra per due allenamenti speciali

Tornano in palestra i bambini del minibasket Nova Verta della Scuola Basket Arezzo. Centocinquanta piccoli cestisti aretini riprenderanno ad allenarsi con due giornate di festa che scandiranno l’avvio della nuova stagione: l’appuntamento è per mercoledì 9 settembre dalle 16.00 alle 20.00 e per sabato 12 settembre dalle 9.00 alle 13.00. Il palazzetto di San Lorentino si animerà dunque con l’entusiasmo dei più giovani atleti della Sba che, nati tra il 2004 e il 2011, saranno seguiti da uno staff tecnico di assoluta qualità composto da tre istruttori esperti come Paolo Buschi, Jacopo Vignaroli e Giacomo Fracassi. Questi due allenamenti iniziali, tra l’altro, saranno a porte aperte per permettere ai nuovi bambini di provare a giocare a pallacanestro: tutte le famiglie che vogliono conoscere questo sport e vogliono ottenere informazioni potranno partecipare gratuitamente ad entrambe le giornate. «Abbiamo pensato ad un doppio appuntamento – spiega Bruschi, responsabile del minibasket Nova Verta, – con il doppio obiettivo di riunire nuovamente tutti i nostri atleti e di far provare la pallacanestro a chi vorrebbe avvicinarsi a questo sport. Nel puro spirito del minibasket, anche questi allenamenti saranno caratterizzati esclusivamente da gioco e divertimento, i due pilastri che in questo settore permettono ai bambini di appassionarsi alla pallacanestro e di vivere la palestra come un felice luogo di crescita». Il minibasket della Sba si divide tra i due poli di Arezzo e Castiglion Fiorentino dove sono già stati formati ben dieci gruppi di bambini che nel corso dell’anno si alleneranno insieme. Nel capoluogo si parte dai Pulcini (2009-2010-2011) e dagli Scoiattoli (2007-2008) che sono entrambi curati da Bruschi, mentre a Vignaroli sono stati affidati gli Aquilotti 2006 e gli Esordienti 2004; a chiudere il settore, infine, sono gli Aquilotti 2005 di Fracassi. Nella palestra castiglionese, invece, i bambini sono stati aggregati in tre maxigruppi di Pulcini, Scoiattoli ed Aquilotti. Questi numeri sono in costante aumento perché sempre più piccoli atleti di anno in anno scelgono di giocare a basket e si appassionano a questa disciplina, permettendo così alla Sba di sognare un florido futuro per il suo settore giovanile. «Abbiamo così tante richieste – aggiunge Bruschi, – che in questa stagione dovremo attivare qualche nuovo gruppo. Siamo entusiasti perché ormai da qualche stagione la Sba ha deciso di puntare fermamente sul minibasket e questa crescita denota la bontà di tale scelta e dei nostri metodi di allenamento».

Condividi l’articolo