Cantarelli, accordo saltato

Un matrimonio mai consumato,  il c’eravamo tanto amati della Cantarelli con Biochefarm è avvenutoil 18 maggio quando Alessandro Cantarelli, titolare dell’azienda, ha inviato la comunicazione di non proseguo agli svizzeri. “Ho dato mandato ad un pool di esperti – ha dichiarato Cantarelli alla stampa – di trovare la migliore soluzione con l’azienda. La proposta Biochefarm era inconsistente”. Di diverso avviso la Biochefarm che replica sostenendo che il passivo era diverso da quello prospettato e che le divergenze erano insanabili puntando il dito anche sulla, a suo dire, esposizione mediatica voluta da Alessandro Cantarelli a cui gli svizzeri sarebbero stati contrari. Sta di fatto che sul piatto ci sono 280 posti di lavoro da difendere ad ogni costo. L’11 giugno in Tribunale è prevista un’udienza importante entro la quale deve essere presentata una nuova proposta con piano industriale e di risanamento.

Condividi l’articolo

Vedi anche: