Rissa e spaccio, Campo Marte setacciato dai carabinieri

Un imprenditore e due operai del settore orafo, tutti incensurati, sono stati denunciati per rissa aggravata dai carabinieri di Arezzo. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri i tre, un 26enne, un 22enne e un 20enne tutti pakistani, si sono affrontati con un bastone e una bottiglia rotta nella zona di Campo Marte nei pressi della stazione di Arezzo. L’intervento dei carabinieri è servito a placare gli animi. I militari dell’Arma hanno immediatamente sequestrato gli oggetti utilizzati nella rissa ed hanno denunciato i tre. Da chiarire i motivi che hanno portato alla violenta lite. Contemporaneamente i carabinieri hanno arrestato un 23enne nigeriano per spaccio di droga e porto ingiustificato di un coltello a serramanico. Gli stessi carabinieri hanno arrestato una 17enne di Foligno pregiudicata per rapina che si era allontanata dalla struttura dove si trovava. 

Condividi l’articolo

Vedi anche: