Ct Giotto, un fine settimana in chiaroscuro

Tra una doppia finale internazionale e una sconfitta in serie A2, il Ct Giotto ha vissuto un fine settimana in chiaroscuro. Il circolo aretino ha esultato con la giovane promessa Chiara Girelli, nata nel 2002, che ha partecipato in Grecia al Kalovelonis Springtournament di Pefki-Atene, un torneo Under14 del circuito Tennis Europe in cui ha colto una doppia finale sia nel tabellone di singolare che in quello di doppio. La tennista è stata protagonista di un bel cammino in cui ha prima superato tre avversarie greche, poi in semifinale ha liquidato la francese Ines Bekrar, testa di serie n.6, con un netto 6-0 e 6-1; il sogno di Girelli di vincere il suo primo torneo internazionale di singolo si è interrotto solo nell’atto conclusivo, dopo un bel match contro la slovacca Sara Suchankova conclusosi 6-7 e 2-6. La grande forma dell’atleta del Giotto è stata confermata anche nel doppio dove, in coppia con Sofia Pizzoni di Foligno, ha conquistato una nuova finale dove si è arresa per 2-6 e 6-7 contro Bekrar-Suchankova. Con questo doppio piazzamento, Girelli ha colto altri punti del ranking internazionale ottenendo la sua miglior posizione di sempre e salendo dal 179° posto dove si trovava tra le Under14 europee. Tornata in Italia, l’atleta ha portato il proprio contributo anche alla prima squadra femminile del Giotto nell’ultimo turno del campionato di serie C contro il Tc Poggibonsi, battendo per 6-1 e 6-0 Costanza Federici. L’incontro si è chiuso con un pareggio per 2-2 che ha permesso al circolo aretino di terminare la stagione da imbattuto e di tenere vivo il sogno della promozione in B.

Non è andata bene alla prima squadra maschile che nel debutto casalingo nel campionato di A2, davanti ad una bella cornice di pubblico, ha perso per 4-2 contro il Circolo del Tennis e della Vela di Messina. I punti del Giotto sono arrivati con la vittoria di Luca Vanni su Fernando Romboli De Souza per 6-3 e 6-2 e con l’impresa di Riccardo Cecchi su Germano Giacalone per 6-2, 0-6 e 7-5, mentre Filippo Fratini ha perso 7-3 e 7-5 con Christian Famà e Federico Raffaelli ha ceduto per 6-0 al terzo set con Lorenzo Fucile. A risultare decisivi sono stati i doppi, dove Vanni-Raffaelli e Bulletti-Fratini hanno concesso ai siciliani il successo finale. Ora il Giotto è atteso da una settimana di riposo prima di tornare in campo domenica 24 aprile, sempre sul terreno casalingo di via Viani, contro il Ct Lanciano in una gara decisiva per conquistare i punti necessari per la salvezza.

Condividi l’articolo