Arezzo, che peccato! La Carrarese pareggia nel finale (2-2)

Il rammarico maggiore è dell’Arezzo che si è visto sfuggire di mano una vittoria ormai acquisita. Il disappunto cresce pensando alle circostanze che hanno permesso alla Carrarese di arrivare al pareggio, giunto al termine di un’azione dove la difesa amaranto ha avuto la sua parte di responsabilità.

2-2 quindi nello scontro di alta classifica di Lega Pro. Bella partita fra due squadre che hanno dimostrato di meritare quella posizione.

L’Arezzo è andato in vantaggio al 20 con un eurogol di Basit; la Carrarese ha pareggiato al 34’ con Tavano dopo un’azione in mischia. Nella ripresa, nuovo vantaggio amaranto con Persano al 6’ e definitivo pareggio di Piscopo al 45’.

Da segnalare l’uscita dal campo anticipata di Cutolo, il quale è rimasto in partita solo dieci minuti.

Sfumata, quindi, la possibilità di salire da soli al primo posto. Un pareggio difficile da digerire per l’Arezzo, che ha giocato meglio degli avversari, subendo due reti evitabili. Il rammarico, per gli uomini di Dal Canto, è stato quello di non aver chiuso la partita nel secondo tempo, con le opportunità avute a disposizione dopo il 2-1.

Condividi l’articolo