Immobiliare, le richieste di Barbagli( (Confcommercio) al Governo

Il Presidente Regionale Toscano Fimaa Confcommercio Carlo Barbagli chiede alle forze di Governo che non si dimentichino delle promesse fatte in campagna elettorale e si impegnino a far ripartire il comparto immobiliare che da solo, se a regime, vale oltre il 20% del Pil. “A tal uopo ricorda che Fimaa Confcommercio auspica l’estensione della cedolare secca al 10% anche agli immobili non residenziali, la riunificazione delle tasse sugli immobili oggi troppo dispersive e l’alleggerimento del carico fiscale sulle imprese oggi gravate in maniera troppo pesante. Chiederemo inoltre ai vertici Regionali l’adeguamento delle ore rispetto alle altre Regioni per i corsi che regolano l’accesso alla professione. La ripresa, non ancora consolidata in Italia, non può stabilizzarsi senza il traino del comparto immobiliare”. 

Condividi l’articolo