Il gioco d’azzardo bandito da tutti i circoli Acli

Le Acli della provincia di Arezzo bandiscono definitivamente il gioco d’azzardo. L’associazione si è recentemente impegnata in una campagna di sensibilizzazione e di lotta contro le dipendenze in cui ha dato espressione al proprio impegno sociale partendo dai quarantatre circoli della città e delle vallate. Questi sono infatti centri di aggregazione e di socializzazione, dunque le Acli hanno voluto farne luoghi in cui fosse escluso ogni tipo di gioco d’azzardo e slot machines. L’ultimo circolo ad aver eliminato le proprie slot machines è stato quello di Pratantico che, dopo mesi di vicende legali contro la società proprietaria di tali macchine, ha ottenuto dall’avvocato il via libera a procedere al loro spegnimento. «In nessun circolo sono più presenti rischi di dipendenze – commenta Mannelli. – Si tratta di una battaglia di civiltà che siamo orgogliosi di aver vinto insieme a tutti i nostri aclisti».

Condividi l’articolo