Preso ultimo spacciatore nigeriano

Preso l’ultimo dei nigeriani coinvolti nell’operazione “Nigerian connection” dei carabinieri di Arezzo che ha portato a otto custodie cautelari in carcere e un arresto in flagranza di reato. L’ultimo arrestato è un trentenne nigeriano richiedente asilo momentaneamente sfuggito al maxi blitz degli 80 uomini dell’Arma effettuato ieri mattina all’alba. Sono quindi 9 nigeriani arrestati dai militari del  nucleo investigativo che hanno condotto le indagini, partite dalla rissa che nell’agosto 2017 vide affrontarsi ben 50 africani nei pressi della stazione di Arezzo. I carabinieri hanno ricostruito l’attività della banda, individuando i singoli ruoli e i compiti che venivano spartiti per le singole manzioni, dimostrando ben 4mila cessioni, il tutto con il classico metodo di appostamento e pedinamento.

Condividi l’articolo