La Steels corre al campionato italiano di motocross

La Steels Motocross si prepara a vivere l’avventura del campionato italiano. La scuderia castiglionese è infatti riuscita a portare ben due piloti tra i migliori quaranta d’Italia che hanno superato le gare di selezione e che potranno ora contendersi la vittoria del titolo nazionale Junior nella categoria Cadetti Mx65. Morgan Bennati ed Emanuele Mobilio, due giovanissimi talenti del 2004, saranno i due portacolori della Steels nelle tre prove tricolori che prenderanno il via domenica 6 settembre sul circuito di Castellarano (Re) e che faranno poi tappa a Cingoli (Mc) e ad Ottobiano (Pv). Per il team di Castiglion Fiorentino, fondato trent’anni fa da Fabrizio Meoni, la partecipazione a questo campionato rappresenta un ritorno nel grande palcoscenico del motocross nazionale, dunque il presidente Andrea Botti e il meccanico Fabio Botti hanno lavorato duramente per fornire ai loro centauri le moto più adatte ai vari circuiti e alle singole caratteristiche. Le maggiori ambizioni ricadono su Bennati, punta di diamante della Steels che punterà a vincere il titolo tricolore o, comunque, a rientrare tra i primissimi d’Italia. Il pilota aretino ha brillantemente superato il grave infortunio alla gamba di inizio anno e sta attraversando un buon momento di forma denotato dalla sua recente partecipazione al raduno federale “Pin – Piloti Interesse Nazionale” che ha riunito i quindici migliori d’Italia per individuare coloro a cui assegnare le future maglie azzurre. Bennati ha chiuso al terzo posto entrambe le gare effettuate nel corso del raduno, cogliendo ottimi risultati che fanno ben sperare in vista del campionato italiano. Al suo fianco correrà Mobilio, un pilota originario di Altopascio che indossa i colori della Steels da soli pochi mesi e che sta quotidianamente migliorando le prestazioni in sella alla propria moto. «Con Bennati puntiamo alla vittoria – afferma deciso Botti, patron della Steels. – Con concentrazione e determinazione, nelle ultime settimane si è allenato duramente e ci ha permesso di mettere a punto una moto quanto mai competitiva che negli ultimi test ha dimostrato un bel passo di gara. Indicazioni confortanti sono arrivate anche da Mobilio che, al debutto assoluto nelle finali del campionato italiano, ha le carte in regola per stupire tutti». Il campionato italiano è una tappa fondamentale del processo volto a riportare la Steels tra le realtà d’eccellenza del motocross giovanile italiano: l’intero team, dai piloti all’officina castiglionese, è pronto a fare il tifo per i suoi due talenti.

Condividi l’articolo