Bianconi chiede di essere ascoltato dalla Commissione Parlamentare sul crac delle banche

Il deputato del gruppo misto Maurizio Bianconi ha chiesto di essere ascoltato dalla Commissione Parlamentare che sta conducendo l’inchiesta sul crac delle banche. Il parlamentare aretino aveva presentato tre articolate interrogazioni per sapere cosa avesse favorito la decisione di Banca Etruria di cedere crediti deteriorati ad un prezzo scontato. Crediti che vennero acquistati da un Fondo che vedeva tra i soci anche Lorenzo Bini Smaghi, presidente allora di Chianti Banca. Bini Smaghi successivamente, dopo l’azzeramento della banca e la messa in risoluzione, venne nominato advisor nella cessione. Nomina che venne ratificata da  Banca d’Italia. Una scelta incomprensibile per Bianconi a cui non venne mai data risposta. Ecco il motivo per cui ha chiesto di essere ascoltato per riporre all’attenzione della Commissione, che ha pieni poteri, la questione. Tutto si verificò sette giorni prima del cosidetto decreto salva banche.

Condividi l’articolo