La Chimera Nuoto è terza al trofeo internazionale di Lubiana

La Chimera Nuoto trova gloria oltre i confini nazionali. La società aretina ha partecipato in Slovenia al 40° Trofeo Internazionale Città di Lubiana e ha colto un ottimo terzo posto nella classifica finale, gareggiando insieme ad altre società in una rappresentativa denominata “Toscana Team”. L’apporto degli atleti della Chimera Nuoto è risultato decisivo per il buon piazzamento finale perché, conquistando venti medaglie, hanno portato in alto la rappresentativa toscana tenendo testa a centinaia di nuotatori provenienti da Austria, Italia, Repubblica Ceca, Russia, Turchia e tanti altri Paesi europei. La società ha partecipato all’evento con tutti i propri agonisti, dagli Esordienti agli Juniores, con una squadra numerosa che è stata accompagnato da Alberto Bertuccini, Marco Licastro e Marco Magara, e che si è dimostrata più forte anche delle condizioni meteorologiche sfavorevoli. Tutte le gare, infatti, si sono svolte nella piscina scoperta da 50 metri e sono state accompagnate da una costante pioggia, ma questo non ha impedito agli aretini di mostrare il loro valore e di mettersi al collo tre ori, dieci argenti e sette bronzi. «Queste esperienze internazionali – spiega Magara, – permettono ai nostri ragazzi di mettersi alla prova in un ambiente diverso e con coetanei di altre nazionalità, vivendo una forte dimensione di squadra. Questo aspetto è molto più importante delle singole medaglie che, comunque, hanno contribuito ad impreziosire la nostra trasferta in Slovenia». Tra i grandi protagonisti del trofeo vi sono Elisa Fazzuoli (2001) e Mattia Esposito (1999) che sono riusciti a salire sul podio cinque volte a testa. La prima ha colto due ori nei 100 dorso e nei 100 stile libero e tre argenti nei 200 misti, nei 50 stile libero e nei 200 stile libero; il secondo è arrivato secondo in quattro gare (100 e 200 dorso, e 200 e 400 misti) e terzo nei 200 rana. L’altro oro porta la firma di Daisy Bertelli (2001) che si è piazzata davanti a tutti nei 200 dorso, arricchendo poi il proprio palmares anche con un argento nei 400 misti; un doppio bronzo se lo è aggiudicato Filippo Porro, terzo nei 50 rana e nei 400 misti. Sul secondo gradino del podio sono saliti Francesca Giomarelli e Lorenzo Sestini, entrambi nei 100 stile libero, oltre a Luca Trojanis nei 200 rana, mentre a chiudere il medagliere sono i bronzi di Carolina Bindi nei 400 stile libero, di Martina Bisaccioni nei 400 misti, di Edoardo Calussi nei 200 delfino e di Luca Serafini nei 100 stile libero.

Condividi l’articolo