CrossFit Arezzo lancia la rincorsa agli Open internazionali

CrossFit Arezzo lancia la propria rincorsa verso gli Open internazionali del 2016. L’evento rappresenta il principale appuntamento della prossima stagione sportiva e permetterà alla società aretina di vivere un vero e proprio confronto con 11.000 palestre di tutto il mondo, attraverso una serie di gare strutturate tra prove di fitness e prove di pesistica. Negli ultimi mesi, CrossFit Arezzo ha raggiunto il grande obiettivo di creare la sua “comunità”, dando vita al primo gruppo di agonisti che ha partecipato alla scorsa edizione degli Open e gettando i semi per la formazione del settore giovanile, ma ora è pronto a vivere un ulteriore salto di qualità per diventare ancora più competitivo e per radicare definitivamente la disciplina sul territorio aretino. Essendo la prima società della provincia di Arezzo riconosciuta nel network internazionale di CrossFit, l’ambizione è infatti di diventare il punto di riferimento per tutti coloro intenzionati a praticare fitness in maniera agonistica, unendo la tradizionale preparazione in palestra all’adrenalina e alle emozioni tipiche del confronto sportivo. «Negli ultimi mesi abbiamo lavorato tanto e bene – commenta l’istruttore Alessio Piccolo, – portando in città questa disciplina tutta americana e formando un bel nucleo di atleti, dunque siamo carichi in vista della prossima stagione. Il nostro traguardo è fissato per febbraio 2016, mese d’inizio degli Open: ci vogliamo presentare alla competizione internazionale con un gruppo numeroso e competitivo che possa tenere alto il nome di Arezzo nel mondo».

In quest’ottica, CrossFit Arezzo non ha frenato la propria attività nemmeno nel corso dell’estate, sfidando il caldo e accogliendo nella palestra presso l’impianto dell’Ut Chimera anche numerosi atleti stranieri. Turisti americani, austriaci, islandesi e olandesi hanno infatti pianificato una parte della loro vacanza in provincia di Arezzo consapevoli di trovare una box di CrossFit dove portare avanti il loro allenamento e dove fare attività sportiva insieme agli atleti e ai tecnici locali. «CrossFit Arezzo è stata meta di turismo internazionale – sorride Piccolo. – La nostra disciplina è diffusa in tutto il mondo e, soprattutto all’estero, tanti crossfitter non interrompono la loro preparazione nemmeno d’estate. Siamo orgogliosi di aver ospitato gli allenamenti di numerosi atleti stranieri e, soprattutto, di essere diventati uno dei riferimenti del centro Italia per questa tipologia di turismo sportivo».

Condividi l’articolo