Dissesto a Castiglion Fiorentino, Brandi dal Gup il 9 luglio

Fissata per il 9 luglio l’udienza davanti al Gup del Tribunale di Arezzo Annamaria Loprete per l’ex sindaco di Castiglion Fiorentino Paolo Brandi, l”ex assessore al bilancio nella medesima giunta Enrico Cesarini e due dirigenti del comune Giuseppe Bennati e Fausto Rossi. I reati contestati vanno dal falso ideologico per Brandi, Cesarini e Bennati alla truffa ai danni dello Stato contestata all’ex primo cittadino, a Rossi e a Bennati, reati che sarebbero stati commessi nel 2010. L’inchiesta fu aperta dal procuratore della Repubblica di Arezzo Roberto Rossi in seguito al forte dissesto finanziario sui conti del comune di Castiglion Fiorentino accentrando l’attenzione, in particolare, su 5 mutui accesi dall’amministrazione comunale con le cui risorse, secondo l’accusa, il comune avrebbe alimentato la spesa corrente invece di realizzare opere pubbliche truffando così la Cassa depositi e prestiti che li aveva erogati. Fino a questo momento gli imputati hanno sempre respinto ogni accusa avvalendosi, durante gli interrogatori, della facoltà di non rispondere.

Condividi l’articolo