Sfilavano monili d’oro dopo un abbraccio, denunciate due rumene

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia biturgense, hanno denunciato:-        congiuntamente a quelli della Stazione di Anghiari, due sorelle di 23 e 27 anni, cittadine romene e pluripregiudicate, per aver commesso diversi furti con destrezza e una tentata rapina.Le due donne, utilizzando una tecnica consistente nell’abbracciare con una scusa qualunque la vittima per poi sfilargli una catenina o un qualsiasi altro oggetto di valore, avrebbero posto in essere  circa 10 furti con destrezza per un valore complessivo di  7000 euro.Grazie alla ricostruzione del modus operandi e alla descrizione delle donne, i Carabinieri sono riusciti a dimostrare anche una tentata rapina da loro compiuta in Anghiari in danno di un uomo al quale procuravano un ematoma al polso.-        due uomini di nazionalità albanese di 23 e 19 anni, per furto in abitazione in concorso aggravato. Gli stessi si introducevano all’interno di abitazioni in Sansepolcro con lo scopo di  asportare oggetti antichi e importanti documenti.-        tre persone sudamericane, residenti in toscana, tutte pregiudicate. Gli stessi, con astuzia, utilizzando una borsa schermata al fine di eludere il sistema  di antitaccheggio, asportavano 10 smartphone presso un noto negozio di elettronica, per un valore complessivo di circa 10.000 euro.

Condividi l’articolo